GAIA MANCINI

Gaia Mancini

Nata a Roma ma, a parte una breve parentesi di studio, da sempre residente a Viterbo. Si occupa di elettronica.

Amante di viaggi, culture e libri, si è avvicinata da poco alla fotografia pur essendo appassionata da sempre. In cerca costante di tempo, ha fatto parte del Team di Fotografi del Cosplay Click Contest per la Prima edizione del Festival del Fumetto Vitercomix.

Ha fatto parte del team fotografico per la 1° Esposizione canina Amatoriale.

Foto vincitrice del premio Cinema per una nota gioielleria di Viterbo.

Mostre collettive:

FAIL BETTER – Viterbo 2018

NUOVE PROSPETTIVE – Viterbo 2019

Let it be

Il progetto si compone di quattro fotografie che rappresentano momenti di vita di ognuno di noi. In ciascuna di esse è rappresento l’allontanamento o la perdita di qualcosa, una persona, la memoria, il tempo con la malinconia e la necessità di doverla lasciar andare.

La perdita può essere un rapporto che finisce o anche un figlio che cresce e prende la sua strada. Si resta soli a fare i conti con il proprio dolore, inevitabile compagno, subdola presenza, in agguato quando meno te lo aspetti, lentamente sempre meno vivo ma inevitabile presenza.

Ma, sebbene la separazione porti con se questo bagaglio di dolore e malinconia, la perdita non può essere che accettata, compresa, metabolizzata con coraggio e forse un po’ di leggerezza come inevitabile mutamento, crescita e trama della vita.

GALLERIA:

Back to top