LUCA SIGFRIDO STORRI

Luca S. Storri

Sono Luca, ho 33 anni e sono un fotografo professionista di reportage. Dopo tanti anni di studio e pratica, da due anni ho aperto il mio studio di fotografia a Fabrica di Roma, in provincia di Viterbo. Realizzo servizi fotografici di reportage per matrimoni, famiglie, aziende ed eventi e collaboro stabilmente come fotografo con le Ambasciate di Finlandia e Lettonia. Quello che amo di più è raccontare le persone, la loro storia, le loro passioni, i loro sentimenti, le loro emozioni, i loro legami più profondi, attraverso il mio obiettivo fotografico.

La mia è una fotografia di reportage; non amo le foto posate ma lavoro con attenzione e discrezione per cogliere la naturalità del momento e trasferirla in una foto che ogni volta farà rivivere l’emozione di quel determinato momento vissuto in maniera spontanea e autentica. Con il mio lavoro spero di contribuire a creare nelle nuove generazioni una coscienza diversa; una coscienza in cui vivere l’attimo sarà sempre una prerogativa essenziale

Yggdrasil e i 9 mondi

Il progetto fotografico “Yggdrasil e i 9 mondi” è nato da una visione avvenuta durante una delle mie tante visite annuali alla Faggeta del Monte Cimino. Da quel giorno, ho pensato di far partecipi alcuni dei luoghi che amo di più, dei miei “viaggi” e “visioni” in un modo particolare, che esulasse la classica fotografia di paesaggio, rielaborandola secondo un principio di spazio – tempo del tutto indefinito, trascinandola in una dimensione onirica. Davanti ad uno dei maestosi alberi presenti in faggeta ho realizzato nella mia mente la connessione con l’antico mito dell’albero cosmico, l’Yggdrasil appunto (o albero della Vita) che con i suoi rami sorregge i nove mondi e ho subito pensato di raccontare attraverso la fotografia il suo mito e l’universo visto con gli occhi degli antichi. Dal Midgard, la nostra terra, all’Asaheimr, regno di Odino, passando per i regni degli elfi e quelli degli inferi, con i miei scatti realizzati tra la Faggeta del Monte Cimino, il Lago Trasimeno e i campi della Tuscia in fiore, ho cercato di compiere un vero e proprio viaggio alla scoperta dei nove mondi e dell’universo dei nostri avi, reinterpretandoli dal mio personale punto di vista. Leggende, antichi miti, natura, colori e paesaggio si fondono insieme per far rivivere nell’osservatore una dimensione ormai sconosciuta, ma del tutto chiara a chi ha voglia di guardare al di là del visibile. La particolare tecnica con la quale ho deciso di raccontare i nove mondi si ricollega alla leggenda del Bifrost, la “via tremula”, il ponte arcobaleno che si dice gli stessi dèi costruirono. I colori delle fotografie sono infatti il linguaggio perfetto per rendere accessibile la meraviglia di cui è pieno il mondo, di ieri e di oggi, a coloro che osserveranno i miei lavori.

GALLERIA:

Back to top