EVENTI

Presentazione letteraria
23 Giugno 2018 ore 22,00 Piazza Piazza del Plebiscito
Enzo Trifolelli, Ascoli Giampiero e  Archeotuscia Onlus


il Risveglio delle Statue II
Lo Spazio-Tempo nell’arte con il FoTotempismo

  • La presentazione di questo libro è un pretesto per continuare a raccontare come le statue immobili sin dal loro ritrovamento possono tornare a vivere. Ciò accade con le parole di chi le ha disseppellite o quelle di esperti dell’arte, come pure dalle espressioni di autori o di artisti, che con la nuova interpretazione Fototempistica addirittura le animano, almeno per il tempo della fruizione e ad ogni qualvolta che vi si pone lo sguardo.

    Mostra

    Chiesa di Santa Maria della Salute, Via della pescheria Viterbo (sede Archeotuscia Onlus Viterbo)

    Nuove Frontiere Spazio-Tempo nell’Arte

    Il Risveglio delle Statue II

    Con il FoTotempismo di Enzo Trifolelli

    Dal 22 Giugno al 1 luglio 2018

    dalle 11,00 alle 13,00 dalle 18,00 alle 22,00

    “Non vi è nulla al mondo che ambisca a diventare qualcosa di più, e il FoTotempismo di Enzo Trifolelli si pone ad essere l’esito artistico di tale aspirazione, da parte dell’immagine fissata su una superficie piana. Ciò che assume un rilievo incondizionato, non è solo l’approccio intellettuale dell’autore, ma le immagini, traslate nello spazio-tempo, esse si stagliano con traiettorie e dematerializzazioni fino alle successive ricomparse, sedimentate dal Gesto

    bio

    Nato a Bassano in Teverina (VT) nel 1951. Nel 2009 si fa promotore e fondatore del “Centro Studio e Ricerca Fotografi della Tuscia”,  Nel 2011 realizza il racconto fotografico il “PALIO”. Nel 2010 definisce la sua idea-concetto che denominato FoTotempismo, che introduce il “Gesto” e il “Segno” nella fotografia. La prima esposizione in FoTotempismo è del 2012 con  “Pierrot e la nostra società”. Nel 2014 inaugura a Fiuggi la mostra itinerante “e poi…” e il relativo libro fotografico. Nel 2015 è cofondatore del  “Centro Studi e Ricerca Immagine”. Nel 2016 espone al MIA Photo Fair presentando il libro “il Risvegli delle Statue I”. Nel marzo 2017 presenta il libro “il Risvegli delle Statue II” con relativa mostra.

    Fototempistico. Le scene danno l’impressione di prender vita in una sorta di movimento nel tempo e nello spazio discontinuo”.

    Nella mostra le statue si animano e prendono a “vivere”.

La mostra durerà dal 13 al 28 Luglio 2019.

L’inaugurazione è fissata per Sabato 13 Luglio alle ore 17:00 presso il Palazzo Chigi-Albani a Soriano nel Cimino (VT)

Per info cell: 3497304356 oppure centroimmagine@gmail.com

  • La rappresentazione della quarta dimensione è l’elemento determinante di SorianoImmagine2019, quindi il tema è libero ma il trascorrere del tempo deve essere il “focus” dell’immagine.
    Numerose le location, le mostre e numerosi i fotografi coinvolti, poi conferenze, escursioni, incontri. Tutto questo è SorianoImmagine2019 – SpazioTempo, dall’Istantanea Etrusca alla Nuova Frontiera Fotografica, incentrato sull’interessante e suggestivo connubio tra fotografia e archeologia che si terrà dal 13 al 28 luglio.

    Le Scuderie di Palazzo Chigi-Albani, l’Ufficio Turistico, l’InfoPoint, il Castello Orsini, la Chiesa di S. Antonio, la Sala Consiliare del vecchio municipio, la nuova sala espositiva in Via S. Maria: saranno queste le sedi della seconda Rassegna Internazionale di Fotografia SpazioTempo che per due weekend animerà Soriano nel Cimino (VT). L’evento è organizzato dal Centro Studi e Ricerca Immagine in collaborazione con il Centro Studi e Ricerca Fotografi della Tuscia, Ass. ArcheoTuscia Onlus Sez. di Soriano nel Cimino.

    Come spiega Enzo Trifolelli e Gianpiero Ascoli, esponenti del Centro Studi e Ricerca Immagine che promuove l’evento: “La fotografia istantanea, abbassando i tempi di ripresa, annulla la registrazione del trascorrere del tempo e trasforma la realtà da tridimensionale a bidimensionale secondo le regole prospettiche della camera obscura. Tale staticità determina un persistente rifermento alla pittura. Nella ricerca di nuove forme espressive è invece possibile esplorare le capacità della macchina fotografica come la registrazione del tempo e dello spazio attraverso il movimento dell’autore. Così facendo il soggetto si smaterializza e rimaterializza in diverse prospettive rivelando anche la traccia del percorso del fotografo nello spazio e nel tempo. Questa è la fotografia che rappresenta lo SpazioTempo.”

    Oltre alle varie tecniche denominate ICM (Intentional Camera Movement), altre sono le novità concettuali esposte: il FoTotempismo e lo SpazioTempismo. Nel primo concetto, l’autore si sposta nello spazio durante la ripresa, e per la prima volta con il suo “Gesto” genera il “Segno” in fotografia. Nello SpazioTempismo, L’autore si esprime con un’opera che costringe il fruitore a percorrere fisicamente lo stesso spazio che l’autore ha percorso durante la realizzazione delle sue immagini.

    Si parte quindi dall’immagine del Tuffatore (Tomba della Caccia e della Pesca, 530 a.C., Tarquinia), come esempio di istantanea etrusca, per giungere da una parte a nuove indagini espressive in campo fotografico, dall’altra per ripercorrere la storia del territorio dei Cimini dall’Età del Bronzo al Rinascimento con un ricco calendario di conferenze organizzate in collaborazione con Archeotuscia Onlus sez. di Soriano nel Cimino.

Quindici mostre, numerosi fotografi coinvolti e poi conferenze, escursioni, incontri. Tutto questo è SorianoImmagine2017 – SpazioTempo, dall’istantanea Etrusca alla Nuova Frontiera Fotografica, incentrato sull’interessante e suggestivo connubio tra fotografia e archeologia che si terrà dal 22 al 30 luglio.

  • Il nuovo Ufficio Turistico, le Scuderie di Palazzo Chigi-Albani, l’InfoPoint, il Castello Orsini, la Chiesa di S. Antonio, la Sala Consiliare del vecchio municipio, la nuova sala espositiva in Via S. Maria: saranno queste le sedi della prima Rassegna Internazionale di Fotografia SpazioTempo che per due weekend animerà Soriano nel Cimino (VT). L’evento è organizzato dal Centro Studi e Ricerca Fotografi della Tuscia in collaborazione con ArcheoTuscia Onlus Sez. di Soriano nel Cimino e Coop. Sociale Il Camaleonte. 

    Come spiega Enzo Trifolelli, esponente del Centro Studi e Ricerca Fotografi della Tuscia che promuove l’evento: “La fotografia istantanea, abbassando i tempi di ripresa, annulla la registrazione del trascorrere del tempo e trasforma la realtà da tridimensionale a bidimensionale secondo le regole prospettiche della camera obscura. Tale staticità determina un persistente rifermento alla pittura. Nella ricerca di nuove forme espressive è invece possibile esplorare le capacità della macchina fotografica come la registrazione del tempo e dello spazio attraverso il movimento dell’autore. Così facendo il soggetto si smaterializza e rimaterializza in diverse prospettive rivelando anche la traccia del percorso del fotografo nello spazio e nel tempo. Questa è la fotografia che rappresenta lo SpazioTempo.”

    Oltre alle varie tecniche denominate ICM (Intentional Camera Movement), due sono le novità concettuali esposte: il FoTotempismo e lo SpazioTempismo. Nel primo concetto, l’autore si sposta nello spazio durante la ripresa, e per la prima volta con il suo “Gesto” genera il “Segno” in fotografia. Nello SpazioTempismo, L’autore si esprime con un’opera che costringe il fruitore a percorrere fisicamente lo stesso spazio che l’autore ha percorso durante la realizzazione delle sue immagini.

    Si parte quindi dall’immagine del Tuffatore (Tomba della Caccia e della Pesca, 530 a.C., Tarquinia), come esempio di istantanea etrusca, per giungere da una parte a nuove indagini espressive in campo fotografico, dall’altra per ripercorrere la storia del territorio dei Cimini dall’Età del Bronzo al Rinascimento con un ricco calendario di conferenze organizzate in collaborazione con Archeotuscia Onlus sez. di Soriano nel Cimino.

    L’inaugurazione è prevista per sabato 22 luglio alle ore 17.00 presso le Scuderie di Palazzo Chigi-Albani. 
    Seguirà programma dettagliato. 

Presentazione del libro e mostra fotografica “il Risveglio delle Statue II e mostra” sabato 4 marzo 2017 ore 16:30 presso “CAFFÈ LETTERARIO” via I. Garbini, 59 Viterbo.

Apertura mostra dal 4 all’11 marzo 2017 ore 12:00-20:00 (lunedì al venerdì), ore 16:00-20:00 (sabato)

Inaugurazione mostra della nuova sede di IL10 Milano lunedì 19 dicembre dalle ore 18.30 alle ore 22, IL10 Milano Via Andreani 3, 20122 Milano Evento privato M4A-MADE4ART, Milano 20 dicembre – 12 gennaio 2016 Inaugurazione martedì 20 dicembre, ore 18.30

naugurazione mostra Human Traces venerdì 27 maggio 2016 alle ore 18.30, Via Voghera 14 – ingresso da Via Cerano, 20144 Milano.

Aperta dal 27 maggio al 15 giugno 2016

domenica 1 maggio 2016 l’artista Enzo Trifolelli presenterà presso MIA Photo Fair in PIAZZA LINA BO BARDI, 1 (Viale della Liberazione angolo Via Galileo Galilei, sotto la Diamond Tower) MILANO – ITALIA presso il The Mall il libro “Il risveglio delle statue”

Da giovedì 28 aprile a lunedì 2 maggio 2016, continuando a prolungare l’apertura oltre il consueto week-end, la fiera della fotografia ideata e diretta da Fabio Castelli, tornerà a varcare la soglia di The Mall, il centro polifunzionale nell’avveniristico quartiere di Porta Nuova Varesine, con un nutrito numero di artisti ed esposizioni, premi e performance, programmi e stimoli culturali.

Il luogo deputato alla mostra si trova nell’affascinante quartiere medioevale di Viterbo, in via San Pellegrino n. 3, sarà inaugurata martedì 7 luglio 2015 alle ore 17:00 e terminerà domenica 12 luglio. L’esposizione coincide con l’evento medioevale “LUDICA” e sarà aperta dale ore 17:00 alle 24:00.

Polesine Fotografia 2015 La manifestazione si snoderà lungo la via principale del comune di Fratta Polesine che ospiterà, nei suoi luoghi simbolo, le mostre fotografiche tra cui quella di Enzo Trifolelli col suo FoTotempismo sabato 11 e domenica 12 aprile

è Fiuggi  la sede della mostra che si inaugurerà il 14 Giugno 2014 alle ore 17,30 presso ” Officina della Memoria e dell’immagine”, e si concluderà il 29 Giugno.

Il luogo deputato alla mostra è la trasformazione di una officine ferroviaria in centro espositivo di arti visive

Caprarola 25 -29 settembre 2012 Dal 25 settembre le Scuderie Farnesiane di Caprarola, ospiteranno la III Edizione del premio Centro per le Arti Figurative per la III Esposizione Nazionale delle Arti Contemporanee, diretta da Paolo Berti.

Back to top