ROBERTO POLILLO

fotografo

Milanese, classe 1946, Roberto ha fotografato, negli anni ’60, oltre un centinaio di concerti di jazz, realizzando così una galleria molto completa di ritratti dei più noti musicisti di jazz dell’epoca, poi raccolti nel libro “Swing, Bop & Free”, edito dalla Marco Polillo Editore.
A partire dagli anni ’70, si è dedicato all’informatica, come imprenditore e docente universitario.
Da una decina d’anni ha ripreso a occuparsi attivamente di fotografia, svolgendo una ricerca personale nell’ambito della fotografia d’arte con tecnologie digitali, esplorando principalmente la tecnica di ripresa ICM – Intentional Camera Movement.

Towers of Miami

“Impressions of the world” è   il progetto pluriennale di Roberto Polillo che ha per obiettivo di catturare il Genius Loci di città e paesi del mondo.

Un’avventura artistica che finora lo ha portato in 25 paesi: Marocco, India, Sud Est Asiatico, America Centrale, Stati Uniti, Islanda e Italia.
nell’ambito di questo progetto ha realizzato finora il libro fotografico “Visions of Venice” (Editore Skira, 2016), da cui è stata tratta una importante mostra presentata a Venezia,  Milano e  Parigi. 
Roberto si sta attualmente dedicando anche a un progetto di ampio respiro, sempre con tecnica ICM, alla ricerca dei semi e dei segni delle città del futuro nelle grandi metropoli di oggi: Tokyo, Shanghai, New York, Dubai, Hong Kong, Singapore ed altre.
Qui sotto una selezione di immagini, fra le quali alcune tratte dalle mostre “Towers of Miami”,  “Visions of Venice”, “Future & The City”, “Beat of New York and Havana”.

GALLERIA:

 

Back to top